Sounds-of-Silences2017-2w

Luigi Ceccarelli

ceccarelliLC_Vimeo_logo LC_Youtube_logoLC_Soundcloud_logo LC_Flickr_logoLC_Facebook_logoSi dedica fin dagli anni ’70 alla composizione musicale elettroacustica con particolare attenzione allo spazio sonoro. Le sue opere, hanno ottenuto premi internazionali (IMEB di Bourges, Ars Elettronica di Linz, premio “Hear” della televisione Ungherese, premio “Opus” del “Conseil de la Musique du Quebec”, International Computer Music Conference). Oltre all’ambito prettamente musicale, Luigi Ceccarelli si dedica al teatro musicale dove ha realizzato spettacoli con il Teatro delle Albe e Fanny & Alexander e ha ricevuto il Premio UBU 2002 (assegnato per la prima volta ad un musicista), il premio del Bitef Festival di Belgrado e del Mess Festival di Sarajevo. Ha lavorato come musicista con la coreografa Lucia Latour, e negli anni seguenti con la compagnia di danza norvegese Wee e con la coreografa sudafricana Robin Orlin. Ha composto varie opere radiofoniche prodotte da Rai RadioTre con testi di Stefano Benni, Valerio Magrelli ed Elias Canetti. E’ tra i soci fondatori di Edison Studio con cui ha creato le colonne sonore di vari film degli anni ’10, ricevendo il premio AITS  per il film “Inferno”. E’ titolare della cattedra di Musica Elettronica presso il Conservatorio di Musica di Latina.

MORE

Lus al Shanghai RAW! Festival

LC_Lus 3-2w2
18, 19 ottobre 2016 – Shangai (Cina)
R.A.W! – China Shanghai International Arts Festival
Small Theatre, Shanghai Power Station of Art 3F

LUṢ

concerto spettacolo di Ermanna Montanari, Luigi Ceccarelli, Daniele Roccato

testo Nevio Spadoni musica Luigi Ceccarelli, Daniele Roccato voce Ermanna Montanari
live electronics Luigi Ceccarelli contrabbasso Daniele Roccato spazio scenico e costumi Margherita Manzelli, Ermanna Montanari regia Marco Martinelli
produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione
in collaborazione con Teatro delle Albe-RavennaTeatro
.LC_Lus-E-6 .
La voce di Lus, una musica estatica dal cuore di tenebra
Se una rap­pre­sen­ta­zione sce­nica viene defi­nita «con­certo» non ci dovreb­bero essere dubbi. Si tratta di un evento musi­cale. Però non è così sem­plice. Questa ver­sione di Lus pre­vede la voce reci­tante di Ermanna Mon­ta­nari  nel mezzo di un ric­chis­simo tes­suto sonoro ela­bo­rato da Luigi Cec­ca­relli all’elettronica (dal vivo) e da Daniele Roc­cato al con­trab­basso. Voce reci­tante? Anche qui la defi­ni­zione è un azzardo: appar­tiene inte­gral­mente al voca­bo­la­rio della musica e non a quello del tea­tro. E poi l’infernale/estremo/estatico mono­logo di Mon­ta­nari sul testo in lin­gua roma­gnola di Nevio Spa­doni è tea­tro o musica?….  (Mario Gamba – Il Manifesto)