Luigi Ceccarelli

ceccarelliLC_Vimeo_logo LC_Youtube_logoLC_Soundcloud_logo LC_Flickr_logoLC_Facebook_logoSi dedica fin dagli anni ’70 alla composizione musicale elettroacustica con particolare attenzione allo spazio sonoro. Le sue opere, hanno ottenuto premi internazionali (IMEB di Bourges, Ars Elettronica di Linz, premio “Hear” della televisione Ungherese, premio “Opus” del “Conseil de la Musique du Quebec”, International Computer Music Conference). Oltre all’ambito prettamente musicale, Luigi Ceccarelli si dedica al teatro musicale dove ha realizzato spettacoli con il Teatro delle Albe e Fanny & Alexander e ha ricevuto il Premio UBU 2002 (assegnato per la prima volta ad un musicista), il premio del Bitef Festival di Belgrado e del Mess Festival di Sarajevo. Ha lavorato come musicista con la coreografa Lucia Latour, e negli anni seguenti con la compagnia di danza norvegese Wee e con la coreografa sudafricana Robin Orlin. Ha composto varie opere radiofoniche prodotte da Rai RadioTre con testi di Stefano Benni, Valerio Magrelli ed Elias Canetti. E’ tra i soci fondatori di Edison Studio con cui ha creato le colonne sonore di vari film degli anni ’10, ricevendo il premio AITS  per il film “Inferno”. E’ titolare della cattedra di Musica Elettronica presso il Conservatorio di Musica di Latina.

MORE

Tupac Amaru – la deconquista, il pachacuti

Musica elettroacustica, Opere audiovisive, Teatro musicale e performances 1997-2007

LC_Tupac1
opera musicale da un poema di Gianni Toti
voce recitante Giovanna Mori
diffusione surround 4.1

versione Live (1997)
riprese video Gianfranco Lucchino
elaborazione video Giulio Latini
scenografia Gianfranco Lucchino
regia del suono Luigi Ceccarelli

Versione solo Audio (1998)

versione Video (2007)
video di Giulio Latini

durata: 17’
commissione: Europa Festiva – Ferentino
1ª rappresentazione: Ferentino (FR), Europa Festival 13/09/97

LC_Tupac2videoWeb LC_Tupac3videoWeb LC_Tupac4videoWeb LC_Tupac1videoWeb2

Lo spazio e il tempo entro cui si svolge l’azione del testo di Gianni Toti sono lunghi cinquecento anni. Dall’epopea del principe Inca Tupac Amaru, che sollevò gli indios contro i conquistadores nove anni prima della Rivoluzione Francese, fino al recente sequestro all’ambasciata giapponese, conclusosi con l’efferato sterminio dei guerriglieri Tupac Amaru operato dal presidente del Perù Fujimori.
Una vicenda epica a tinte forti in cui si fondono e si confondono passato e presente uniti nella leggenda della liberazione dei popoli dell’America Latina dai conquistadores di tutti i tempi.
L’intento dell’autore è stato quello di trasformare questo affascinante testo di grande complessità, denso e pieno di invenzioni linguistiche, in una mirabolante e avvincente avventura postmoderna, evitando però di cadere nella facile retorica in cui si viene trascinati affrontando l’argomento della liberazione da un potere dittatoriale.
Tupac Amaru vuole dimostrare come la forza espressiva della musica di oggi possa plasmare la parola e dotarla di una forte carica emozionale che rafforzi ulteriormente il significato letterario di partenza.
Questo lavoro è stato realizzato prevalentemente in ambiente Pro Tools presso Edison Studio nel settembre 1997. Le tecniche utilizzate per l’elaborazione dei suoni utilizzano l’analisi e la resintesi, ma sono state utilizzate ampiamente anche tecniche convenzionali di registrazione portate all’estremo.
Tutte le parti vocali del lavoro sono realizzate con la voce di Giovanna Mori.
Tupac Amaru è una performance con un’attrice dal vivo e una ripresa video realizzata al momento dell’esecuzione con elaborazione dell’immagine in tempo reale.
.
.

.
recensioni
Tupac Amaru si confronta una leggenda della prima rivoluzione inca contro i Conquistadores negli anni 1780 con i moti anti-Fujimori (Funky-Fucky-More nel libretto). La traduzione è proiettata su scherm, alla maniera dei sottotitoli tradizionali. L’idea del parallelismo rivoluzionario è interessante  …….. L’uso della diffusione nello spazio è notevole e i ritmi e le citazioni dei generi musicali appropriati, e ci si dice “ecco l’equivalente elettronico di una buona opera di cappa e spada di Verdi”. François Tousignant – Le Devoir (Canada) 19/10/2003

.
DVD Edi3Edison Studio DVD – 2008
contiene – Tupac Amaru
versione video
durata 17:00
Compact Disc: Auditorium EdiLDC278 1139/40
disponibile presso: Auditorium Edizioni
.
.
.

rappresentazioni
versione live
13 Set 97 – Tupac Amaru Ferentino (FR) Europa Festival
31 Ott 98 – Atene, Art Athina 98 – Italian Art Today
16 Nov 98 – Roma, Festival Nuova Consonanza, Acquario
06 Giu 02 – Ferrara, Festival Aerforum

versione audio
24 Ott 98 – Gorizia, XII Colloquio Informatica Musicale
07 Nov 98 – Stockholm Electronic Music Festival XX, NICEM, Fylkingen
18 Gen 99 – Roma, Universitˆ “La Sapienza”, Facoltà di Psicologia
28 Mag 99 – Bourges, Festival “Synthése”, Theatre Jaques Coeur
10 Dic 99 – Trento, Festival “Ondine”, Sala Sosat
12 Mag 00 – Catania, Suonimmagine, Istituto Musicale “Bellini”
03 Giu 03 – Bruxelles, Festival Musiques et Recherches, Chapelle de Boondael
16 Ott 03 – Montréal (Canada), Festival “Rien à voir”, Espace Go
11 mag 04 – Bologna, Festival Angelica, Raum
11 nov 06 – Bari, Silence 2006 Festival, Auditorium dell’I.P.S. Gorjux
06 mar 07 – Vienna (Austria), Alte Schmiede, Elektronischer Frühling
07 Ott 16 – Avellino, Auditorium del Conservatorio di Musica, Settimane dell Musica Contemporanea

versione video
20 mar 07 – Roma, Goethe Institut, Eine Frage [nach] der geste
29 set 09 – Còrdoba (Argentina) Museo de Bellas Artes “Emilio Caraffa”, XX Jornadas Internationales de Mùsica Electroacùstica

LC_Tupac2